Iniziativa su Tondelli a Prato


COMUNE DI PRATO - ASSESSORATO ALLA CULTURA E SPETTACOLO
ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI

OFFICINA GIOVANI e
CENTRO PER L'ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI
presentano

VENERDI' 7 DICEMBRE 2001
Auditorium Centro per l'Arte Contemporanea L. Pecci - Prato

INCONTRO-CONVEGNO (ore 16)

"FAUNA D'ARTE DIECI ANNI DOPO"
Ricordando un amico. Una giornata dedicata a Pier Vittorio Tondelli.
con Bruno Casini, Fulvio Panzeri, Giancarlo Cauteruccio, Giovanni Bogani. Nicoletta Magalotti, Fulvio Paloscia

CONCERTO (ore 21.30)
NICO NOTE
presenta "PRIVATE SPACE"
Concerto per voce e suono digitale premixato
con Nicoletta Magalotti

- INGRESSO GRATUITO -

Pier Vittorio Tondelli è scomparso nel dicembre 1991, sono passati dieci anni, dieci lunghissimi anni. Ancora oggi la sua figura letteraria è presente e ricorrente nelle nuove generazioni e nelle culture giovanili, i suoi romanzi sono ancora letti, seguiti, segnalati e soprattutto studiati.
Tondelli è stato - e lo è ancora - un riferimento importante, non solo letterario, ma anche culturale negli anni ottanta. Scrittore, giornalista, studioso di culture giovanili ha praticamente coinvolto generazioni sulla musica, teatro, cinema sperimentale, moda, arte, costume, design e tutto lo scenario culturale di quel decennio ….. lui la chiamava "Fauna d'Arte".
Ha vissuto tra Bologna, Firenze e Milano, e in ogni città era curioso su tutte le cose che succedevano, dai concerti alle rassegne di teatro off, dalle sfilate dei nuovi stilisti trend alle mostre di giovani artisti, dalle presentazioni editoriali ai festival estivi. Una presenza assidua, costante, sempre ad annotare, scrivere, segnalare, riportare, intervistare. Importanti le sue collaborazioni a settimanali come l'Espresso o mensili come Rockstar o quotidiani come Il Corriere della Sera. Tutti questi viaggi "culturali" sono poi finiti nel libro "Un Week End Postmoderno" una cronaca dettagliata e rigorosa sulle culture giovanili negli anni ottanta.
La giornata dedicata a lui a Prato vuole ripercorrere la storia attraverso le sue opere, i suoi articoli, i suoi romanzi, le sue produzioni letterarie, in sintonia con tutto lo scenario giovanile di quel periodo ma anche di adesso. E' un ricordo semplice attraverso le voci di alcuni persone che lo hanno conosciuto e seguito come Fulvio Panzeri, praticamente il critico che ha curato tutte le pubblicazioni su Tondelli, che conosce perfettamente la produzione letteraria sullo scrittore di Correggio; Bruno Casini, curatore di un libro sui rapporti tra musica e Tondelli; Giancarlo Cauteruccio, regista teatrale della Compagnia Krypton; Giovanni Bogani, giornalista e critico cinematografico, studioso di Tondelli, Nicoletta Magalotti, vocalist dei Violet Eves, artista che è stata vicina allo scrittore emiliano, e Fulvio Paloscia, giornalista ed esperto di culture giovanili.
Durante il pomeriggio Panzeri presenterà - tra un intervento e l'altro - una serie di video riguardanti lo scrittore tra cui clips di musicisti ed interviste.
Sarà una tavola rotonda con interventi diretti e dibattito con il pubblico.
La sera - alle ore 21.30 - Nicoletta Magalotti terrà un concerto per voce e suono digitale premixato.
"Questo concerto è un invito. Una voce chiama ed invita in uno spazio intimo. Invita a condividere visioni, umori. Un viaggio privato nel mondo infinito. Una voce disegna gesti di suono, intreccia legami. Li scioglie"

Informazioni: Officina Giovani, tel. 0574 616753 - www.officinagiovani.it - staff@officinagiovani.it
Ufficio Stampa: Simonetta Schiano, Officina Giovani, tel. 0574 616753 - Ivan Aiazzi, Centro Pecci, tel. 0574 531828

<< back